Arredamento da campeggio: tutto ciò che serve. Articoli e costi

Che sia fra bellissime valli verdi o a pochi passi da acque cristalline, l’essere umano sta tornando a viaggiare in maniera ecosostenibile e consapevole con uno dei modi più antichi che il mondo conosca: il campeggio.

C’è chi si affida alla vecchia roulotte dello zio Mario, chi compra o affitta una piazzola in un villaggio mettendo su una reggia dotata di tutti i comfort e chi non riesce a rinunciare al vero e proprio contatto con la terra, dotandosi di tenda e sacco a pelo imbottito. Cosa accomuna tutti questi modi di campeggiare? La necessità di essere circondati da un arredamento funzionale, pratico e, ovviamente, bello.

Come in ogni campo, si acquistano oggetti in base al proprio portafoglio sia in materia di quantità che di qualità, ma andiamo a vedere insieme ciò di cui non si può proprio fare a meno per campeggiare in maniera sicura ed organizzata.

Le basi

Partiamo dunque da 2 strumenti chiave per la tranquillità di evitare di imbattersi in situazioni che possano metterci in difficoltà: torcia e strumento multitool.

Partendo dal presupposto che su questi due sia meglio investire acquistandoli di buona qualità, riusciamo a cavarcela con una spesa complessiva di circa 50€, ottenendo due strumenti indispensabili e utili per ogni evenienza. Per quanto riguarda l’utensile multitool è consigliato uno che contenga tutti questi strumenti: pinza, sega, cacciavite, brugola, apribottiglie, apriscatole e, naturalmente, coltellino.

Area notte

Concentrandoci sull’area notte, si va un po’ più sullo specifico in quanto dipende molto dal tipo di campeggiatori che si è.

Per chi usa la tenda abbiamo due alternative: sacco a pelo o materasso gonfiabile. Il primo risolve due problemi in uno: appoggio e copertura. Infatti esso fa sia da letto che da coperta e se ne può acquistare uno di buona qualità nella fascia di prezzo che va dai 30€ ai 100€. Con il secondo invece, si gode chiaramente di maggior comodità, ma allo stesso tempo richiede più strumenti: pompa per gonfiarlo, biancheria, coperta, cuscino. Di entrambi troviamo in commercio un’ampia gamma a seconda dell’uso che ne necessitiamo, tuttavia la qualità del sonno è di estrema importanza, quindi il suggerimento anche qui è di procedere con un acquisto consapevole e funzionale.

Per chi invece gode di spazi più ampi, troviamo varie soluzioni. Chi ha la roulotte o il camper sicuramente già dispone della propria area notte, essendo questi dotati la maggior parte delle volte di veri e propri letti matrimoniali. Ma per gli ospiti e gli amici che si aggregano all’ultimo minuto? Nessun problema. Oltre al sopra citato materasso gonfiabile, possiamo puntare ad un letto pieghevole, ad una brandina o, perché no, ad un’amaca.

Di letti pieghevoli se ne trovano svariati e che chiusi tendono ad occupare uno spazio minimo, garantendoci la massima praticità.

Obsoleta è invece ormai l’idea della brandina scomoda e arrangiata. In commercio, infatti, se ne trovano svariate super confortevoli e spesso già dotate di cuscino e tasche per deporre gli effetti personali.

L’amaca invece, seppur non adattissima per il sonno notturno, è fantastica per il pisolino pomeridiano (magari dopo una bella nuotata), che ci fa anche da elemento d’arredo nella nostra piazzola.

Lo stesso vale (sempre se consideriamo chi dispone di ampi spazi), per i dondoli con possibilità di aprirsi che diventano un vero e proprio “letto sospeso” che fra un’oscillazione ed un’altra ci portano tranquillamente fra le braccia di Morfeo.

Sicurezza

Prima di andare a dormire sereni è importante però aver messo al sicuro tutti gli effetti personali, magari in una piccola cassettina di sicurezza. Chi ha la roulotte o il camper non incorre in particolari pericoli avendo un vero e proprio spazio chiuso, ma per gli avventurieri in tenda è molto consigliata.

Online se ne possono trovare diverse e per diverse esigenze, molto interessanti sono quelle con forme di altri oggetti che porterebbe l’eventuale malintenzionato a non capire dove siano i nostri beni.

Organizzazione di spazi ampi

Tornando a parlare di piazzole e spazi ampi, concentriamoci sull’arredamento più adatto ad essi.

Importanti sono armadietti, cassapanche e guardaroba, specie per chi ci trascorre diverse settimane.

È importante trovare lo spazio per ogni singolo oggetto e sfruttarlo al meglio, per poter godere di organizzazione ed ordine.

Online possiamo trovare soluzioni già pronte che ci portano a dover solo stipare le nostre cose in maniera più consona alle nostre esigenze, ma anche soluzioni più personalizzate per le quali è possibile scegliere dove mettere un certo separatore o un certo cassetto. Più di un materiale viene utilizzato per farli, ma i principali sono i tessuti impermeabili e la plastica. La scelta dipenderà sicuramente dagli spazi che abbiamo e dal materiale che pensiamo faccia più al nostro caso, ma ricordiamoci che…anche l’occhio vuole la sua parte. In funzione di ciò, sono tranquillamente reperibili soluzioni esteticamente molto gradevoli e concordanti con lo stile e l’arredamento che abbiamo dato al nostro spazio vacanza.

Tutti a tavola

Ultimo, ma non per importanza, è il reparto ristoro.

Per cominciare, le prime cose a cui provvedere sono la bombola a gas ed il fornello. Quest’ultimo può avere varie caratteristiche, ma tutto dipenderà dal numero di persone che ne usufruiranno e dall’intensità dell’uso che ne andrete a fare. Se quest’ultimo dovesse essere intenso e per un elevato numero di persone, suggerisco di acquistarne uno con almeno 3 fuochi.

Indispensabile è l’acquisto di almeno un tavolino sia per la preparazione delle pietanze che per poterle consumare. Di qualsiasi dimensione vi serva, avrete modo di trovarne di pieghevoli e funzionali senza problemi. La fascia di prezzo parte dai 20€ per due persone fino ai 125€ per 6. Molte opzioni sono già provviste di sedie o sgabelli pieghevoli, per altri invece occorre fare una ricerca a parte. Il suggerimento è quello di puntare a sedie utili per qualsiasi momento della giornata e non solo per i pasti, quindi è consigliato lo schienale e possibilmente dei cuscini da poggiarci sopra.

Per quanto riguarda stoviglie e padelle, possiamo trovare dei set già composti che sono molto pratici da incastrare in spazi contenuti e per organizzarli al meglio.

Intemperie? Nessun problema.

Infine, per chi non ne disponesse, è molto consigliata una tenda esterna che protegga sia dalle intemperie che dal sole, per poter continuare a svolgere le nostre attività senza preoccuparci troppo del meteo.

La gamma di prezzi parte dai 40€ fino ai 200€ per una ampia e robusta.

Studentessa di design con la passione per la scrittura, l’escursionismo ed il trekking. Amo il contatto con la natura e rimanere in silenzio immersa nel verde in compagnia di un buon libro. Colleziono utensili piccoli, ma grandi nella resa.

Scrivo, leggo, ascolto, ma soprattutto imparo.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio