Come scegliere una tenda da campeggio di qualità: consigli e modelli

La tenda è un oggetto straordinario. Non è altro che una struttura rivestita da un telo, ma le possibilità che offre sono infinite. Ti permette di immergerti in avventure nella natura più selvaggia, di poter dormire sulla spiaggia vicino al mare, di poterti accampare dove vuoi, offrendoti un luogo dove ripararti e dormire tranquillo.

Esistono vari tipi di tende, di varie forme, peso e dimensioni, in modo da venire incontro alle diverse esigenze. Sia se si viaggia da soli o in coppia, sia se si viaggia con l’intera famiglia, sia se si tratta di un soggiorno breve che lungo, potrete trovare la tenda adatta a voi.

Per scegliere un modello di qualità, bisogna considerare vari fattori come:

  • costo
  • materiale
  • abitabilità
  • resistenza
  • impermeabilità

Una buona tenda non può costare poco, quindi diffidate di modelli a prezzi troppo convenienti. Ci sono tipologie che costano di meno perchè possono ospitare 1-3 persone massimo e perchè sono fatte per brevi soggiorni, ma non per questo sono meno valide delle tende con capienza maggiore e destinate ad usi più lunghi. Dovrete spendere dai 70 euro in su, ma ne varrà la pena! Pensate che state acquistando una sorta di “casa di stoffa”, che vi donerà un tetto e delle pareti confortevoli per passare le vostre notti in campeggio.

Gli elementi della tenda

Quando state organizzando un futuro campeggio, dovrete chiedervi che tipo di tenda sia meglio per il vostro viaggio.

Prima di tutto, bisogna aver ben presente gli elementi che compongono una tenda e cioè:

  • telo esterno
  • telo interno
  • catino
  • pali

I teli e il catino (cioè il pavimento della tenda) possono essere in nylon o in poliestere, materiali leggeri, resistenti e impermeabili. Il telo esterno può essere mono o doppio telo. I pali invece sono solitamente in alluminio o in fibra di vetro.

Il doppio telo è consigliato, soprattutto se viaggerete in inverno o andrete in posti dalle temperature basse o che si abbassano la notte, in quanto offre maggiore isolamento termico ed evita la condensa in caso di pioggia. A proposito dei viaggi invernali, preferite le tende cosiddette “4 stagioni” perchè sono appunto più adatte ad affrontare la varietà di climi.

Se però il vostro campeggio avverrà d’estate e vi avventurerete in territori dal clima caldo o mite, il mono telo andrà comunque benissimo e vi permetterà una maggiore traspirazione e ventilazione.

Tipologie di tenda

Come già anticipato, esistono vari modelli di tenda. In linea generale, quello più comuni e usati possiamo ridurli a 5.

Vediamoli nel dettaglio:

  • da trekking: è il modello più leggero e pratico tra tutti, di solito è concepito per ospitare massimo due persone, è comodo come soluzione provvisoria durante camminate molto lunghe e stancanti.
  • a igloo o cupola: è un modello più grande e spazioso rispetto al precedente, ma ugualmente leggero e facilmente trasportabile grazie a comode borse con tracolla. Hanno una struttura ad archi incrociati che le fa assomigliare all’abitazione tipica degli eschimesi.
  • canadese: nel nostro immaginario, quando pensiamo ad una tenda, è quella canadese di solito il nostro prototipo. E’ caratterizzata dal tetto spiovente e da 2-3 pali centrali che la sorreggono. La sua struttura particolare permette la formazione di una zona anteriore e di una posteriore che si rivelano molto utili come deposito bagagli o per mettere al riparo le scarpe.
  • a tunnel: ha una struttura ad archi paralleli che le dona una forma allungata oltre che la formazione di più ambienti. E’ molto utile in caso di soggiorni prolungati e per ospitare famiglie.
  • a casetta: è quella più grande tra tutte le tipologie. La sua altezza può arrivare anche a 2 metri. E’ comoda e abitabile in quanto presenta una zona giorno e una zona notte. La possibilità di poter stare in piedi al suo interno non è di poco conto. La rende una vera e propria casa dove intere famiglie possono soggiornarvi per settimane, sentendosi come a casa loro. Gli svantaggi delle tenda a casetta sono che è impegnativa da montare (ci vogliono almeno 2 persone e ci vuole parecchio tempo, dai 20 minuti a più di un’ora), è ingombrante e pesante. Non è dunque adatta a chi si sposta a piedi e senza avvalersi di un’auto.

Prezzi, marche e consigli finali

Possiamo acquistare tende di qualità sia recandoci in negozi specializzati in attrezzatura da campeggio sia navigando sul web. Per capire meglio se quella tenda che abbiamo individuato è proprio quella che si confà alle nostre esigenze, l’ideale sarebbe poterle visionare di persona.

E’ un po’ come quando dovete scegliere il materasso: dovete stendervi sopra, toccarlo per “sentirlo” davvero vostro.

Se però non avete la possibilità di andare in negozi o non li avete nelle vicinanze, online potrete comunque trovare dei video o dei tutorial che vi scioglieranno la maggior parte dei dubbi e perplessità.

Come fascia di prezzi siamo sui 70-150 euro per le tende più piccole che possono ospitare massimo 4 persone e dai 150 ai 6oo circa per le tende più grandi. Marche che vogliamo ricordarvi, famose per la qualità dei loro prodotti, sono Coleman, Ferrino, Skandika, Camping Gaz.

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio