Confronti e differenze fra le tende da campeggio: cosa sapere prima dell’acquisto

Concorderemo tutti che l’immagine di una serata davanti ad un falò acceso immersi nella natura incontaminata emana sempre un certo fascino, tuttavia è necessario prima di ciò attrezzarsi al meglio soprattutto per quanto riguarda l’aspetto riparo e protezione.

Che si tratti di appassionati dell’ultimo minuto o di esperti escursionisti, per poter scegliere la tenda più adeguata, è importante ragionare su 3 caratteristiche importanti: il numero di persone che devono alloggiarvi, la stagione o le condizioni climatiche in cui la si userà e la praticità nel montarla.

Analizzando l’ultima caratteristica è suggerito ragionare oggettivamente sulla propria pazienza e se dentro di voi alloggia un piccolo boy scout che vuole rimboccarsi le maniche.

Montaggio

Per i più pigri o meno dotati di spirito pratico, il suggerimento non può che ricadere sulle pop-up (dette anche istantanee o 2 seconds). Queste hanno la particolarità di fare tutto da sole…o quasi. Spesso dotate di propria sacca contenitiva, vi basterà tirarla fuori, aprire le due parti sovrapposte e il gioco è fatto! Difetti? Ahimè, purtroppo ci sono. La maggior parte delle volte i modelli base non dispongono di agganci a terra, non garantendo la massima stabilità al suolo.

Inoltre, se il montaggio e più che rapido, potreste imbattervi in qualche difficoltà nel richiuderla in quanto è necessario seguire una linea guida specifica che ci illustra come fare per poterla incrastare bene al suo posto e spesso non è semplice.

Per i più impavidi invece, a disposizione ci sono opzioni maggiormente elaborate. Sul mercato infatti, troviamo tende con incrocio ad x. Per tirarle su, sarà necessario mettere insieme i pezzi che compongono i due pali (spesso in fibra di vetro o alluminio) e successivamente inserirli negli occhielli del tessuto. Infine basterà aggiungere i pesi predisposti ai 4 angoli. Un procedimento leggermente più lungo, ma comunque non molto complesso. Sfortunatamente però, di questo tipo in commercio si trovano solo quelle adatte a una o due persone, quindi nel caso foste di più, vi toccherà puntare su un altro tipo.

Arrivando poi a chi non si intimidisce di fronte a nulla e dotato di gran pragmatismo, troviamo le tende classiche composte da picchetti e corde di ancoraggio.

Di questo tipo possiamo trovarne di più modelli: le canadesi con la tipica forma triangolare o ad igloo con la caratteristica forma a cupola. Ne va da sé che più ampia sarà la tenda, più tempo richiederà il montaggio per il quale bisognerà dispiegare le aste, ancorare i picchetti a terra ed infine fissare i cavi di tensione.

Un piccolo svantaggio riguardo questi modelli è che molto spesso da chiuse tendono ad occupare un volume più grande rispetto ad altre.

Spazi e dimensioni

Proprio tornando a parlare di ampiezza, è importante assicurarsi che ci siano gli spazi adatti per ogni necessità.

Partendo dal presupposto che è di notevole considerazione anche la durata del tempo continuativo che vi si trascorrerà, spesso le tende più comuni sono dotate di un unico spazio che può arrivare ad ospitare fino a 3 persone. Una di qualità la possiamo acquistare per un prezzo che va dai 40€ ai 110€. Altra soluzione sono le tende divise in due ambienti, adatte sia ad un trio che alle coppie che desiderano avere uno spazio per coricarsi separato da quello adibito per deporre i propri oggetti.

Sia per la prima che per la seconda soluzione, in commercio ci sono opzioni con una piccola tenda esterna sotto cui posizionare un tavolo per i pasti o riposarsi all’ombra, meglio ancora se dotate anche di zanzariera che ci impediscano di essere assaliti dagli insetti.

Per le famiglie più numerose o per i gruppi di amici che non riescono a rinunciare a stare insieme, si possono trovare soluzioni anche a 6 o 7 posti.

La scelta su cui ricadere dipenderà dall’indipendenza e dalla privacy che desiderate avere rispetto agli altri membri del gruppo. Esse infatti possono essere composte da un unico spazio molto ampio o da diverse “stanze” piu piccole.

Per una di queste, è chiaro che il prezzo lieviterà, arrivando ad una fascia dai 200€ ai 350€.

Condizioni climatiche

Caratteristica decisamente essenziale, sarà l’analisi del periodo e del clima in cui si andrà ad utilizzare. Partendo dal presupposto che il tessuto con cui vengono fatte è quasi sempre impermeabile, è necessario sapere che questo non basta.

Per le stagioni più fredde con climi rigidi, sono fortemente consigliate quelle a doppio strato che isolerà al meglio la nostra tenda, garantendoci massima protezione e coibentazione. Per una tenda a doppio strato di qualità, si parte dai 100€.

Molto importante però, sarà attrezzarsi con un abbigliamento adeguato e con sacchi a pelo o coperte adatte per la nostra esperienza in quanto la tenda può fare solo il 50% del lavoro riguardo protezione dal freddo e dalle intemperie.

Per l’estate invece sono consigliate, naturalmente, quelle più leggere e ventilate, con una o più prese d’aria e con la già citata zanzariera che ci permetterà di tenerla aperta rimanendo comunque al sicuro dagli insetti.

L’importanza degli accessori

Anche gli accessori, come in qualsiasi contesto, contano molto. Utile sarebbe avere con sé morsetti, corde e picchetti di riserva per ogni evenienza. In commercio si possono trovare set già predisposti con tanto di contenitore pratico e di dimensioni contenute.

Necessaria è la scelta di un’illuminazione di emergenza adeguata. Che sia a batterie o ad energia solare, l’importante sarà averla sempre carica e a portata di mano.

Utile può essere, soprattutto per la stagione invernale, un telo impermeabile da posizionare per terra come ulteriore protezione dal freddo o come tappetino/coperta da esterno fantastica nel caso in cui si voglia mettere su un bel picnic. Indispensabili saranno ganci su cui appendere i nostri oggetti personali, piccoli contenitori o tasche. Per quanto riguarda quest’ultime, la maggior parte delle tende in commercio ne sono già munite, per chi invece ne volesse ulteriori, se ne possono acquistare per una fascia di prezzo che va da 5€ ai 20€.

Per chi necessitasse di maggior tranquillità, potrà acquistare una piccola cassetta di sicurezza dove deporre i suoi beni.

Insomma, che sia nel bianco clima alpino o su una bellissima spiaggia con sabbia finissima, fate l’acquisto più adatto alle vostre esigenze che vi porti a conservare solo bei ricordi delle vostre esperienze e a non imbattervi in nessun tipo di incidente di percorso.

Studentessa di design con la passione per la scrittura, l’escursionismo ed il trekking. Amo il contatto con la natura e rimanere in silenzio immersa nel verde in compagnia di un buon libro. Colleziono utensili piccoli, ma grandi nella resa.

Scrivo, leggo, ascolto, ma soprattutto imparo.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio