Fattori decisivi per la scelta di una tenda da campeggio: cosa valutare per l’acquisto?

Campeggiare è un’esperienza meravigliosa che va provata più volte nella vita. E’ un’occasione non solo per rilassarsi, staccare la spina dalla routine quotidiana della città, ma anche per riscoprire la bellezza della natura e ritrovare se stessi.

Per affrontare al meglio il campeggio, sia esso di pochi giorni o di lunghi periodi, itinerante o di tipo stanziale, solitario o familiare, in montagna o al mare, in camping attrezzati o into the wild, è importante attrezzarsi nel modo giusto per affrontare l’imprevisto e la mancanza dei comfort di una casa.

Non vi avvilite! Non è così complicato come sembra. Prima di tutto dovete pensare che dovrete “ricreare” una sorta di dimensione domestica: avrete bisogno di un posto dove ripararvi e dormire ed uno dove cucinare e mangiare.

Per la zona notte l’acquisto principale sarà quello di una tenda. Poi per avere un giaciglio caldo e comodo avrete bisogno di:

  • sacco a pelo (a mummia o rettangolare)
  • materassino
  • cuscino

Per la zona giorno invece, ecco l’attrezzatura di base di cui necessiterete:

  • fornelletto da campo (a gas o a combustione)
  • stoviglie
  • posate, bicchieri, piatti
  • sedie
  • tavolino pieghevole

A questi elementi, se avete il budget e avete spazio in macchina, potrete aggiungere una griglia per fare i barbecue e degli armadietti per conservare cibo e pentolame vario. Per i vostri momenti di relax invece potreste osare e concedervi una bella amaca, che con il suo dondolio vi farà tornare di nuovo bambini.

Acquisto di una tenda: cosa sapere prima

Come abbiamo visto, non si può partire per il campeggio alla sprovvista e senza un minimo di infarinatura teorica su tutte le info da sapere.

Per quanto riguarda la tenda, è importante sapere quali sono i suoi elementi di base, le caratteristiche e le diverse tipologie esistenti, in modo da capire qual è quella più adatta a noi e alle nostre esigenze.

Non facciamoci guidare dall’istinto, dal prezzo o dal “sentito dire”, acquistare una tenda è un momento importante, quasi come scegliere un materasso o una macchina: dobbiamo provarla, sentirla davvero nostra, per poterci dire soddisfatti e a nostro agio nel suo utilizzo.

Elementi

Una tenda, per chi non lo sapesse o volesse una ricapitolazione, è un pezzo di tessuto su di una struttura portante. In particolar modo è formata dai seguenti elementi comuni a tutte le tipologie:

  • telo esterno: può essere in nylon o in poliestere, è caratterizzato dall’essere impermeabile e resistente in quanto deve fornire protezione e riparo dagli agenti esterni.
  • telo interno: è il “tetto” sopra la testa del campeggiatore, può essere anch’esso, di solito, in nylon o in poliestere.
  • catino: è il pavimento della tenda. E’ importante che sia impermeabile in modo da tenere l’utente riparato da freddo e umidità.
  • pali: leggeri, resistenti e flessibili, sono solitamente in alluminio o in fibra di vetro.

Per quanto riguarda i teli (e cioè il rivestimento della tenda), potete trovare quelli mono o quelli doppio strato. Cosa cambia tra i due? Quelli mono sono molto traspiranti quindi anche leggeri, se avete bisogno di viaggiare leggeri e andrete in luoghi caldi, allora li troverete adatti a voi. Ma se invece quello che cercate è la protezione massima assieme all’isolamento termico, allora il doppio strato non vi deluderà.

Caratteristiche

Una volta che sappiamo com’è strutturata una tenda, ci premerà sapere (così da essere in grado di valutare) le sue caratteristiche. Tra le tante ricordiamo le più decisive per il nostro acquisto:

  • impermeabilità
  • resistenza
  • traspirazione e ventilazione
  • presenza di più ambienti
  • presenza di finestre e/o zanzariere
  • dimensione e peso
  • abitabilità
  • trasportabilità
  • facilità di montaggio

Sicuramente l’impermeabilità dovrà essere il nostro primo criterio di valutazione: ne va della salute nostra e dei nostri cari che campeggiano con noi. L’impermeabilità di una tenda si misura in colonne d’acqua e una tenda, per essere considerata veramente impermeabile, dovrà essere di almeno 2000mm.

Gli altri fattori deriveranno molto dalle vostre esigenze: a chi farà molte escursioni e si accamperà dove capita, la leggerezza, la trasportabilità oltre che la facilità di montaggio saranno aspetti cruciali. Mentre per chi viaggia in famiglia noterà come prima cosa la capienza e l’abitabilità di una tenda. Chi campeggerà qualche giorno vicino al mare o in zone calde, preferirà tende ben ventilate e con presenza di finestre.

Tipologie

Importante da sapere ai fini dell’acquisto è quante tipologie di tenda esistono o che posso trovare facilmente in commercio. Le più comuni sono queste cinque:

  • da trekking: molto leggere e facili da montare, sono adatte agli escursionisti e a chi viaggia da solo o in coppia.
  • a igloo o a cupola: più abitabili rispetto alle prime ma alla lunga possono risultare non troppo comode. Hanno una struttura ad archi incrociati.
  • canadese: ha il tetto spiovente, molto utile in caso di pioggia e in grado di creare una sorta di abside dove custodire i bagagli.
  • a tunnel: abbastanza capiente e abitabile, ottimo per vacanze in famiglia in quanto ha più ambienti.
  • a casetta: è la tipologia più grande di tutte, ideale per campeggi lunghi e in famiglia. Abbastanza costosa come tenda ma offre molti comfort come una verandina, un ingresso, soggiorni e più camere dove dormire. Non molto semplice da montare e da trasportare, ma tutte le vostre fatiche verranno ripagate!

Dunque cosa aspettate? Là fuori c’è una piccola (o grande) tenda che aspetta solo di accogliervi e campeggiare con voi!

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio