Guida completa alle tende da campeggio: modelli, caratteristiche, funzionalità, costi, marche

La tenda è l’articolo da campeggio che, più di ogni altro, va scelto con estrema cura e attenzione per i dettagli. Perché rappresenta, con ogni probabilità, la spesa maggiore da sostenere per svolgere l’attività in questione, ma non solo. Il livello di comfort che la tenda offre può condizionare, in modo significativo, il soggiorno di tutti i suoi fruitori. Del resto, i modelli in commercio sono moltissimi e, con il passare degli anni, hanno raggiunto standard qualitativi davvero elevati.

Ma non tutte le persone hanno le stesse esigenze e, dunque,  una tenda che per qualcuno può essere eccezionale, ad altri potrebbe non suggerire la medesima comodità

E insomma, come si può scegliere il modello più adatto e compiere l’investimento migliore? Vediamo quali sono le valutazioni da fare, i parametri da seguire, le principali collezioni e le marche che offrono i migliori prodotti disponibili sul mercato.

Persone e bagagli

Sembra banale, ma la prima domanda da farsi é: quanto la useremo? Perché orientarsi su un modello super tecnico e costoso, se non si è molto avvezzi a passare le vacanze in campeggio, non ha molto senso. Meglio, a quel punto, destinare le proprie risorse alle “coccole” di un buon hotel.

Un altro fondamentale aspetto da considerare è il numero degli occupanti. Questo parametro incide in modo decisivo sul costo, ma è pur vero che la tenda deve essere confortevole ed avere abbastanza spazio per tutti i suoi occupanti.

A tal proposito, un consiglio efficace è sempre quello di considerare almeno una persona in più, rispetto al numero effettivo. Anche se si tratta di un modello che, già di per sé, é abbastanza ampio. Anzi, a dire il vero, se si deve scegliere un modello necessariamente spazioso perché si é in 6, ad esempio, sarebbe meglio prenderlo addirittura da 8 posti, e quindi prevederne ben due in più. La motivazione é molto semplice: al di là della statura di queste 6 persone, che potrà essere nella media come oltre, bisogna tenere conto anche dei loro bagagli che insomma, per un numero tale, non potranno mai essere pochi, o comunque poco ingombranti. Sembra che, questo particolare, non sia necessariamente contemplato dalle case produttrici, al momento di stilare la scheda tecnica dei prodotti. Il perché, comunque, è presto spiegato ed ha a che fare con altre considerazioni.

Se si ha con sé la propria automobile, è anche vero che i bagagli potrebbero essere lasciati al suo interno. E si tratterebbe, quindi, di un ingombro in meno all’interno della tenda. Allo stesso modo se, arrivando a destinazione con dei mezzi pubblici, il camping dove dovremmo risiedere, metta a disposizione degli spazi per le valigie. In queste situazioni potremmo dunque optare per una tenda più piccola che, oltre ad essere meno ingombrante da portare in viaggio, risulta anche in genere di più facile montaggio.

Clima e territorio

Stabilito il numero di persone e la sistemazione dei bagagli, bisogna capire quale sia il rivestimento più opportuno da scegliere. Una tenda da campeggio è composta generalmente da strati di poliestere: un materiale in grado di coniugare, in modo eccellente, leggerezza e resistenza, e di risultare anche completamente impermeabile. Caratteristiche che sono sempre essenziali quando si soggiorna all’aperto in quanto, al di là della stagione e del luogo prescelti, le intemperie climatiche sono sempre impreviste ed imprevedibili. Non si può, tuttavia, non considerare che i valori delle temperature estive non sono mai paragonabili a quelli che caratterizzano gli altri periodi dell’anno. Inoltre, per soggiornare in un camping di mare, non servono gli accorgimenti che risultano invece indispensabili a certe altitudini. In situazioni in cui c’è molto caldo, peraltro, una tenda troppo coprente rischia di risultare eccessiva.

Ne consegue che, il telo di una tenda da campeggio, può avere densità differenti: a seconda che debba tutelare gli utenti da determinate condizioni atmosferiche ed ambientali, piuttosto che da altre. 

La paleria

Oltre al materiale di rivestimento, un altro dettaglio tecnico fondamentale delle tende da campeggio, è costituito dalla paleria. Ovvero sia l’insieme dei pali che le sostengono. Questi elementi possono essere realizzati in materiali differenti, che conferiscono alla struttura una stabilità maggiore o inferiore, a seconda di come sono composti. Il materiale in assoluto più resistente per questi accessori è dato dall’alluminio. La grande flessibilità che lo contraddistingue fa in modo che, anche in presenza di forte vento, esso tenda a piegarsi senza che si spezzi. Di conseguenza, la tenda non si disfa ma rimane ancorata al suolo. Sempre grazie alle proprietà elastiche, una volta terminata la turbolenza, è poi facile riportare questi pali alla forma originaria, senza che siano in alcun modo danneggiati.

Gli stessi risultati possono essere ottenuti da un altro materiale, oggi ampiamente utilizzato anche in questo settore produttivo. Si tratta della fibra di vetro, una lavorazione ottenuta dalla fusione di un composto formato da silice ed altri minerali. Questo prodotto possiede la capacità di risultare leggerissimo ma, al tempo stesso, resistente ed elastico.

Il design

Per quanto riguarda il design, si distinguono 6 modelli differenziati di tende da campeggio. Ognuno di essi presenta caratteristiche peculiari, che soddisfano criteri differenti di scelta. I nomi con cui vengono appellati, sono pienamente in linea con il design che li contraddistingue, e danno un’idea sostanziale, ma efficace, dell’uso consentito e dell’ampiezza. E’ bene comunque sottolineare che, ognuno di questi modelli, è disponibile in diversi formati, stabiliti a seconda del numero di persone che può essere ospitato.

Ecco le tende elencate in dettaglio, dal modello più leggero e semplice da montare, a quello più pesante e laborioso:

  • da trekking (è la più piccola e leggera, appositamente pensata per gli esploratori e i viaggiatori solitari)
  • ad igloo (é quella più pratica e diffusa, dal montaggio semplice ed intuitivo)
  • a cupola (appena più spaziosa della precedente, richiede maggiore destrezza nel montaggio)
  • canadese (è la più caratteristica tra tutte, per il particolare tetto a spioventi e la presenza di un abside, laterale o posteriore, per ospitare i bagagli)
  • a tunnel (ha una forma allungata e decisamente più spaziosa delle precedenti, nonché una difficoltà di montaggio ancora piuttosto accessibile)
  • a casetta (è la più ampia e strutturata, ideata per un campeggio prettamente di tipo stanziale e familiare; deve essere montata perlomeno in due persone )

Marche e costi

Per quanto riguarda le marche, tra le altre, consigliamo le tende da campeggio distribuite da Ferrino, Forceatt, Justcamp, Coleman e Skandika.

Si tratta di prodotti di ottima qualità, pratici, confortevoli e conformi a tutte le normative vigenti. Sono realizzati con materiali resistenti, atossici e ignifughi, dettagli molto importanti per degli articoli che devono, necessariamente, avere un contatto stretto con le persone, ma anche con la natura. Le cerniere a doppio cursore, interno ed esterno, garantiscono la massima praticità di gestione. Nei modelli più spaziosi e leggeri, sono presenti elementi a finestra costituiti da reti che, mentre fungono da zanzariera, consentono di arieggiare efficacemente i locali interni.

Le collezioni menzionate possono rientrare in diverse fasce di prezzo. I costi sono infatti mutevoli, anche in maniera sostanziale, in base alle caratteristiche del prodotto e ai suoi dettagli tecnici. Sono inoltre, per natura, soggetti a cambiamenti ed oscillazioni di entità variabile nel corso del tempo. Per questo motivo, raccomandiamo di verificare sempre il prezzo effettivo del prodotto da acquistare sui canali ufficiali delle case produttrici.

Laureata in Marketing e Comunicazione, ho avuto diverse esperienze professionali in campo pubblicitario. Amo leggere e scrivere da sempre interessandomi di vari ambiti; in particolare moda, benessere, design e tecnologia. Scrivo anche poesie, alcune delle quali pubblicate in volumi antologici.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio