Lampade da testa da campeggio: migliori prodotti di Febbraio 2021, prezzi, recensioni

Le lampade da testa (o frontali) non devono mancare nel bagaglio dei veri escursionisti. Sono infatti un accessorio indispensabile, sia quando si effettuano tragitti in ore serali che di primo mattino. Ma possono tornare utili in molte altre situazioni. Ad esempio, quando la scarsa visibilità dovuta a molteplici fattori, rappresenta un pericolo o un impedimento non da poco per ritrovare la strada del ritorno. O quando si sta per affrontare un sentiero particolarmente complesso ed impervio, in cui è fondamentale vedere dove si mettono i piedi.

Le lampade da testa possono insomma essere considerate, a tutti gli effetti, dei dispositivi di sicurezza. I modelli oggi in commercio poi, sono super leggeri e presentano il minimo ingombro: tutte caratteristiche che incoraggiano in modo determinante l’acquisto di questo prodotto. 

La tecnologia a Led

Uno dei fattori che ha reso possibile l’ideazione e la costruzione di torce dalle dimensioni tanto contenute, è stata l’implementazione della cosiddetta tecnologia a Led (acronimo di Light Emitting Diode). Si tratta di un dispositivo di tipo opto-elettronico, oggi largamente impiegato in svariati settori, che si avvale della capacità di alcuni semimetalli di produrre spontaneamente una quantità di energia fotonica se vengono attraversati da corrente elettrica.

Questa tecnologia innovativa, ha permesso di realizzare lampade migliori sotto molti aspetti. Innanzitutto esse presentano una efficienza ed una affidabilità davvero elevate, ma sono anche in grado di mantenere una lunga durata. Al tempo stesso, i led hanno consentito di abbassare drasticamente il consumo di energia elettrica: addirittura fino al 90% in meno, rispetto alle tradizionali lampade ad incandescenza della stessa potenza.

Le modalità di alimentazione

Le modalità di alimentazione, nelle moderne lampade da testa, sono essenzialmente due. La prima è data dalle batterie alcaline, le quali possono durare moltissime ore (in alcuni casi fino a 200 circa): un aspetto sicuramente di centrale importanza in una esperienza di campeggio. L’unico difetto delle classiche pile alcaline è quello di indurre l’energia dei led a decrescere con il passare delle ore. Ne consegue che, l’emissione di luce da parte della torcia, diventa via via più debole e perde dunque, sia pur lentamente, di efficacia.

La seconda tipologia di alimentazione é data dalle batterie ricaricabili agli ioni di litio. Una tecnologia di funzionamento che garantisce al dispositivo una trasmissione di energia costante, che non rischia di affievolire in alcun modo la diffusione luminosa. D’altra parte, in questo caso, la durata delle pile è decisamente inferiore (per quanto in genere sia pari a diverse decine di ore).

In più, se il dispositivo non è dotato di un segnalatore di carica, ciò potrebbe rappresentare un problema. E’ estremamente utile che, se si adoperano delle ricaricabili, si possa rimanere a conoscenza del livello di batteria presente nella lampada: essendo l’illuminazione sempre della medesima intensità, è infatti improbabile che l’utente si accorga del progressivo calo di carica.

I prodotti migliori

Le migliori lampade da testa per il campeggio e l’escursionismo sono dotate di un sensore di adattamento, talvolta caratterizzato anche da una doppia luce a led (generalmente di colore verde e rosso). Questo accorgimento tecnico risulta molto efficace sui percorsi lunghi, in quanto permette una regolazione più puntuale e obiettiva della fonte luminosa, in base alla visibilità riscontrata di momento in momento nell’ambiente circostante. Oltre che ai cambiamenti della luce naturale, alcuni dispositivi permettono di calibrare l’illuminazione anche in base alla funzionalità specifica. Perché si può avere bisogno di una diversa intensità di luce a seconda che si debba focalizzare un obiettivo prossimo, in movimento oppure piuttosto lontano rispetto alla posizione dell’utilizzatore.

Altro plus tecnico, particolarmente raccomandato nelle camminate lunghe e/o molto complicate, è dato dalla impermeabilità del dispositivo. Nei prodotti migliori questa può essere constatata addirittura fino ad un metro di profondità.

Il comfort di utilizzo

Non dimentichiamo poi di citare dei dettagli relativi al miglior comfort di utilizzo. Primo tra tutti, i pulsanti di comando della lampada dovrebbero essere abbastanza grandi e sensibili, in modo da potere essere premuti con facilità anche nella eventualità in cui si indossino dei guanti. Altro particolare che potrebbe apparire scontato, ma è opportuno sottolineare, è che le fasce di collocamento sulla testa dovrebbero garantire la massima stabilità e l’opportuno sostegno al dispositivo e, tuttavia, risultare comode e non costrittive per la cute, così da non causare pruriti o irritazioni di alcun tipo.

Marche e costi

Tra le migliori marche che distribuiscono lampade da testa da campeggio, segnaliamo Omeril, Kingtop, Petzl, Linkax e Runacc.

I prezzi sono generalmente compresi tra i 20 ed i 100 euro circa. Tuttavia possono variare in modo significativo, in base agli accorgimenti tecnici installati sul prodotto e/o alla presenza di dotazioni e ricambi accessori, eventualmente presenti all’interno della confezione. Peraltro, si tratta di costi che, per natura, subiscono modificazioni nel corso del tempo. Per queste ragioni, raccomandiamo di verificare sempre il prezzo dell’articolo che s’intende acquistare sui canali ufficiali dei marchi produttori.

Laureata in Marketing e Comunicazione, ho avuto diverse esperienze professionali in campo pubblicitario. Amo leggere e scrivere da sempre interessandomi di vari ambiti; in particolare moda, benessere, design e tecnologia. Scrivo anche poesie, alcune delle quali pubblicate in volumi antologici.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio