Spiedini da campeggio: quali scegliere? Valutazioni e prodotti

Andare in vacanza in campeggio è un’esperienza meravigliosa. E’ come se si entrasse in una dimensione spazio-temporale completamente diversa rispetto alla routine quotidiana. Viviamo tutto più intensamente, stiamo a contatto diretto con la natura, impariamo a conoscere noi stessi e chi viaggia con noi più approfonditamente, scopriamo la bellezza dell’essenzialità.

Da soli, in coppi, con amici o con la famiglia, il campeggio ci mostra di cosa realmente siamo capaci e ci fa capire cosa è veramente importante. Tolti tutti gli orpelli, le agitazioni, il caos della città, affrontiamo la vita in maniera più serena e senza filtri.

Campeggio dunque è sinonimo di condivisione. In un famoso film veniva detto che “la felicità va condivisa”. E vivere l’esperienza del campeggiare è proprio questo: essere felici di quel che si ha e di condividerlo assieme agli altri. E cosa c’è di più bello di riunirsi tutti attorno ad un bel barbecue e farsi una scorpacciata di spiedini?

Sia se la nostra è una vacanza di pochi giorni, sia se dura quasi un mese, attrezzarsi per una bella grigliata con tanto di spiedini renderà il ricordo del campeggio ancora più fantastico.

Ma vediamo nel dettaglio come attrezzarci per cucinare in campeggio.

Cucinare in campeggio

Quando ci si organizza per andare in campeggio, bisogna attrezzarsi con una serie di cose in quanto è come se dovessimo “ricreare una casa” in mezzo alla natura. Per casa intendo un luogo confortevole dove trovare riparo e ristoro.

Se per dormire è essenziale portarsi, oltre la tenda, un materassino e un sacco a pelo, per poter cucinare il nostro alleato sarà un fornelletto da campo a gas o a combustione. Portandoci poi delle stoviglie leggere in alluminio e delle posate e dei piatti, potremo cucinare un pasto caldo e confortevole anche fuori casa.

Ma vacanza in campeggio non vuole dire per forza che dobbiamo arrangiarci. Sì, è vero che non avremo i comfort che potremmo avere andando in un albergo o in una casa-vacanza, ma avremo delle possibilità in più come fare un barbecue e organizzare cene all’aperto respirando gli odori della natura.

Attrezzandoci con una griglia o con un set per barbecue (ce ne sono di molti tipi, da quelli più leggeri, economici e trasportabili a quelli più complessi) potremo preparare degli strepitosi spiedini che, si sa, accendono il cuore e lo stomaco della maggior parte di noi.

Meglio il barbecue o la griglia?

Per cucinare i nostri spiedini potremo attrezzarci in due modi:

  • con un barbecue a gas o a carbone
  • con una griglia sul nostro fornelletto a gas o a combustione

Se optiamo per il barbecue, forse la scelta più semplice (se non siamo pratici) è quella del modello a gas perchè è molto simile al fornelletto e non dobbiamo far altro che accendere il gas. Invece il modello a carbone richiede, appunto, la carbonella quindi, oltre al peso in più di quest’ultima, dobbiamo tener conto che potrebbe volerci un po’ di tempo ad avviare il fuoco.

Per chi non vuole ingombri in più e vuole risparmiare, può semplicemente procurarsi una piccola griglia in acciaio da posizionare sul fornelletto e adagiarci sopra gli spiedini.

Dunque sia il barbecue che la griglia sono metodi funzionali alla cottura degli spiedini. La scelta tra i due dipende molto dal budget a disposizione e dalla possibilità di portare pesi ulteriori con sè oltre l’essenziale per dormire e mangiare.

Spiedini: modelli, costi e marche

Ma veniamo ai nostri spiedini, o meglio, al supporto dei nostri futuri e prelibati spiedini.

Esistono vari tipi:

  • spiedini in acciaio con manico ad anello
  • spiedini con manico di legno
  • spiedini in bambù (per cuocere i marschmellow)
  • spiedini per pannocchie

I modelli più classici che vanno bene per qualsiasi tipi di carne e pietanza, sono quelli sottili in acciaio inox. Di solito in una confezione troviamo tra gli 8 e i 20 spiedini e come fascia di prezzo siamo tra i 10 e i 25 euro.

L’acciaio è un materiale molto usato per gli spiedini perchè la sua superficie liscia permette di inserire e togliere con facilità la carne. Inoltre è inossidabile, resistente, duraturo e facile da pulire.

Gli spiedini di solito sono abbastanza lunghi, oltre che per permettere l’inserimento di più carne o verdura possibile, ma anche perchè così tengono ben lontana la mano del campeggiatore dal fuoco. Non a caso, alcuni modelli hanno addirittura il manico per maneggiarli meglio.

Come marche ricordiamo Ablita, Fande, Okbyy, FHYT. Quest’ultima marca vende un set di spiedini con griglia inclusa ad un prezzo davvero contenuto (poco più di 20 euro) e che risulta molto utile per fare ad esempio il girarrosto.

Conclusioni

Sia se avete il desiderio di cuocere della carne, sia se volte preparavi delle verdure alla griglia, sia se volete cuocervi dei wurstel o del kebab, o addirittura dei dolci come i marshmellow, allora non potrete lasciarvi sfuggire l’occasione di farlo durante la vostra vacanza in campeggio.

Gli spiedini da campeggio sono uno strumento economico, facile da pulire, maneggevole e multifunzionale.

Vi permetteranno di provare il piacere della grigliata in tutta comodità e sicurezza.

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio