Toilette portatile da campeggio: pregi e difetti

Spesso, molte persone rinunciano all’idea di una vacanza in campeggio perchè si preoccupano del fattore “come andare in bagno”. Infatti in campeggio non si hanno quelle comodità di casa propria e bisogna condividere spazi comuni, anche per quanto riguarda la toilette.

Nel caso di campeggi molto grandi, può capitare che i bagni distino dalla nostra piazzola quella distanza tale da risultare “troppa” nei casi più estremi e urgenti. Se poi si viaggia con bambini o persone anziane, avere una bagno più “privato” e vicino sarebbe un grande vantaggio per molte famiglie.

Ma non dovete preoccuparvi, perchè c’è chi ha pensato a questi bisogni e ha creato delle toilette portatili da campeggio. Come funzionano? Vi chiederete voi.

Le toilette da campeggio, così come i wc chimici, sono un tipo di articolo pratico, resistente e trasportabile, che ha il pregio di non avere bisogno di essere collegato ad una rete fognaria o all’acquedotto. Si compongono infatti di due elementi: il wc e il serbatoio sotto il wc. Quest’ultimo, appena è abbastanza pieno, va svuotato.

Dunque una vera e propria comodità! Pensate mentre state facendo un lungo viaggio in auto oppure alla vostra signora incinta che avrà bisogno molto spesso di un bagno. La toilette da campeggio vi porrà la soluzione a una serie di problemi, rendendovi la vita più leggera, in tutti i sensi.

Vediamo più nel dettaglio le caratteristiche.

Caratteristiche delle toilette da campeggio

Abbiamo visto che la toilette da campeggio può darci un grande aiuto nelle situazioni fuori casa.

Per scegliere quella adatta alle nostre esigenze dovremo tenere conto di questi parametri:

  • peso e dimensioni
  • capacità di serbatoio
  • materiale
  • facilità e comfort di utilizzo

E’ importante infatti che la toilette, dato che avremo con noi anche altri bagagli e attrezzature varie, non costituisca un ingombro notevole.

Di solito, la maggior parte delle toilette pesa sui 4-5 kg e permette di effettuare fino a 5o risciacqui circa. Per fare un esempio, una famiglia di 4 persone dovrà svuotare il serbatoio ogni 2-3 giorni in media.

Hanno una buona capacità di serbatoio che è sui 20 litri (nei modelli più grandi) e di 10 litri (in quelli più piccoli) e il materiale di costruzione è solitamente il polietilene. Se possibile, scegliete un modello che abbia la doppia valvola di scarico sigillata per evitare perdite e odori.

Sono toilette realizzate per reggere il peso di persone adulte e possono arrivare a sostenere fino a 150kg.

Tutti gli elementi di una toilette di questo tipo sono concepite per essere facilmente rimovibili e/o sostituibili. Sono ottimi prodotti utili non solo in campeggio ma anche in altre attività all’aperto come picnic, cantieri, barche o da usare in roulotte, camper o furgoni.

Come funziona la toilette da campeggio

Le toilette portatili sono veramente semplici da usare e pratiche.

Abbiamo visto che è composta due parti: la parte superiore (la tazza) e quella inferiore (il serbatoio). Andremo per prima cosa a riempire il serbatoio acqua e con (se si vuole) un liquido per wc per igienizzare e disinfettare. Sviteremo il tappo, inseriamo l’acqua e lo richiudiamo una volta riempito. Troveremo il tappo lateralmente alla tazza. Dall’altro lato del wc troveremo una pompetta a soffietto e la schiacciamo in modo che la toilette carichi l’acqua dal serbatoio.

All’interno del wc c’è una sorta di buco richiudibile a ghigliottina che collega la tazza al serbatoio. Appena abbiamo finito di fare i nostri bisogni, andremo a tirare una maniglia sottostante il wc in modo da poter scaricare e azionare la ghigliottina (il buco si aprirà facendo cadere i bisogni nella parte sottostante, per poi richiudersi). Ripremeremo la pompetta a soffietto laterale per ricaricare il serbatoio.

Per lo svuotamento del serbatoio invece, dovremo separare le due parti della toilette tramite un gancio che si trova nella parte laterale posteriore. Grazie ad un’apertura di sicurezza, non si attiverà la ghigliottina mentre effettueremo questa operazione. Apriremo il tubo dello scarico svitando il tappo che lo chiude e potremo comodamente e facilmente scaricare il suo contenuto.

Vantaggi e svantaggi

I vantaggi delle toilette portatili sono molteplici, come abbiamo visto:

  • sono leggere
  • resistenti
  • facili da riempire e svuotare
  • maneggevoli

Ma, hanno anche degli svantaggi:

  • possono riempirsi quasi subito
  • c’è la possibilità che emettano cattivi odori
  • possono macchiarsi facilmente

E’ importante infatti ricordarsi che, pur essendo assai funzionali, si tratta pur sempre di toilette da viaggio, realizzate in materiali resistenti sì ma non come quelli usati per una toilette vera e propria. Bisogna stare molto attenti alla loro igiene perchè basta poco per far sì che diventino, invece che uno strumento di aiuto, una fonte di cattivi odori.

Modelli, prezzi e marche

Esistono vari modelli di toilette: quelle che sono dei wc con sedile su di un secchio e quelle che hanno un meccanismo leggermente più complesso (ma sempre facili da usare) la cui capacità può variare dai 10 ai 20 litri. Ci sono poi quelli a fisarmonica: si vendono piegati e riposti in dei sacchetti, per poi essere aperti all’occorrenza. Alcuni modelli hanno anche un piccolo vano per la carta igienica.

Come fascia di prezzi, si oscilla tra i 20 euro (i modelli veramente basic) e gli 80 euro. Un buon modello costa in media sui 50-60 euro.

Tra le varie marche citiamo Z Zelus, Giganplast, Hiram, Sfeomi, Moremili.

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio