Tutto sulle tende da campeggio: info e considerazioni preliminari all’acquisto

Il mondo delle tende da campeggio è vasto e sfaccettato. Ce n’è per tutti i gusti ed esigenze. Ci sono quelle più leggere e pratiche da montare (ma alla lunga poco abitabili) e quelle più pesanti e impegnative da assemblare ma che vi regaleranno molti comfort, come se steste a casa vostra.

Quale scegliere? Beh, dipenderà molto da quante persone sarete, se il vostro campeggio durerà pochi giorni o parecchie settimane, se avrete la possibilità di spostarvi in auto o se il vostro sarà un viaggio a tappe.

Al di là della vostra scelta, è importante che siate ben preparati, anche se solo in via teorica, a quello che vi aspetterà in campeggio. E’ vero che è un’occasione per lasciarsi andare nella natura e dar sfogo al vostro spirito d’avventura, ma è anche vero che non potete improvvisare troppo: dovete essere pronti a fronteggiare l’imprevisto nel migliore dei modi possibile.

In particolar modo, è fondamentale che vi procuriate una buona tenda e che ne conosciate le caratteristiche e le funzionalità.

Tende: elementi e caratteristiche

Le tende, al di là delle diverse tipologie, presentano degli elementi di costituzione ben precisi:

  • telo esterno: è di rivestimento, può essere mono o doppio strato, in questo secondo caso la tenda risulterà leggermente più pesante ma anche più resistente alle diverse condizioni atmosferiche e, soprattutto, più isolante termicamente.
  • telo interno: funge da scudo protettivo e da riparo sulla testa del campeggiatore.
  • catino: è il pavimento della tenda, è importantissimo perchè fa da filtro tra il terreno e l’utente, proteggendolo dal freddo e dall’umidità.
  • pali: costituiscono la struttura portante della tenda.

I materiali solitamente usati per i teli sono il poliestere e il nylon in quanto sono molto leggeri, resistenti e impermeabili. Mentre per quanto riguarda i pali, sono di solito in alluminio o fibra di vetro per risultare anch’essi resistenti e flessibili.

Le caratteristiche comuni a tutte le tende invece sono:

  • impermeabilità
  • resistenza
  • capienza
  • peso e dimensioni
  • altezza
  • trasportabilità
  • facilità di montaggio e smontaggio

L’impermeabilità e la resistenza sono sicuramente i parametri di valutazione più importanti, poi a seconda delle nostre esigenze sceglieremo la tenda in base alle altre caratteristiche.

Tipi di tende

Per scegliere la tenda giusta per voi, dovrete essere consapevole di quali sono i tipi più comuni:

  • da trekking: sono le più leggere e semplici da trasportare e montare, adatte agli escursionisti e ad ospitare massimo 2 persone, sono di solito vendute in pratiche borse o sacchi con tracolla.
  • a igloo o a cupola: la forma circolare è dovuta alla struttura ad archi incrociati. E’ più grande rispetto al modello precedente ma alla lunga è poco abitabile e risulta scomoda. E’ l’ideale in occasioni come concerti all’aperto.
  • canadese: è la tenda per eccellenza nel nostro immaginario grazie al caratteristico tetto spiovente che permette di avere una zona anteriore e una posteriore assai utili per depositare e riparare bagagli e scarponi.
  • a tunnel: è una tipologia abbastanza capiente, in grado di ospitare comodamente più persone anche grazie alla presenza di più ambienti, ha una forma allungata dovuta alla struttura ad archi paralleli.
  • a casetta: se ci tratterremo a lungo in campeggio con la nostra famiglia o gruppo di amici, questo modello è il migliore per resistenza e abitabilità. Ha una zona giorno (veranda, ingresso, soggiorno) e una zona notte (più camere dove distribuire le persone a dormire). L’altezza può arrivare fino a 2 metri, permettendo alle persone di stare in piedi all’interno senza doversi piegare o abbassare. Un grande vantaggio! Ovviamente è anche più costosa come tenda rispetto alle altre ed è più pesante e impegnativa da montare. Ma, alla fine, sarete ripagati con soddisfazione delle vostre fatiche!

Il terreno e il luogo giusto

Una volta scelto il modello di tenda, dovete anche essere consapevoli di dover piantarla in un luogo e in un terreno adatto.

Scegliete una zona pianeggiante e, se possibile, anche leggermente in discesa, in modo da potervi riparare in caso di forte vento o di far scorrere più agevolmente l’acqua in caso di pioggia. Ricordatevi di montare la tenda con la testa in alto e i piedi in basso, per evitare di farvi arrivare il sangue alla testa mentre dormite di notte.

State lontani da pareti rocciose o ghiacciate, da corsi d’acqua e da strade battute da animali di grosso taglia, se non volte avere brutte sorprese!

Una volta trovato il luogo giusto, assicuratevi che il terreno non sia accidentato e che non sia troppo duro (altrimenti vi risulterà difficile conficcarvi i picchetti della tenda). Pulite il terreno da eventuali elementi appuntiti come sassolini o altro, ma siate sempre rispettosi della natura che vi sta ospitando.

Consigli per gli acquisti

Quando comprate una tenda, preferite recarvi di persona nei negozi specializzati in attrezzatura per sport e campeggio, in modo da avere la possibilità di vederla e toccarla con mano. Così capirete effettivamente se quel modello è adatto a voi e se vi convincono le sue caratteristiche.

Se però questa opzione non vi è possibile, allora fatevi una bella e approfondita ricerca online in modo da confrontare prezzi e marche, ma anche per leggere delle esperienze altrui e magari vedere qualche tutorial o video. Insomma, è una di quelle occasioni in cui l’infinita ricchezza di internet può giocare a vostro vantaggio.

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio