Zaini termici da campeggio: migliori prodotti di Febbraio 2021, prezzi, recensioni

Lo zaino termico può essere un indispensabile alleato durante il campeggio. Soprattutto se si programma questo tipo di vacanza, con lo scopo di svolgere una serie di gite e di escursioni in mezzo alla natura. Sul mercato attuale sono presenti diversi modelli, in grado di soddisfare una molteplicità di esigenze legate in vario modo a queste attività. Vediamo come si presentano i prodotti migliori, quali sono le collezioni di riferimento ed in che modo orientarsi sulla scelta dello zaino termico più adatto alle proprie necessità di spostamento e di svago all’aperto.

Gli standard tecnici

Trattandosi di articoli dedicati al trasporto di generi alimentari, gli zaini termici devono innanzitutto adeguarsi ad una serie di standard tecnici. A tal proposito, nella scheda di questi articoli è possibile trovare dei riferimenti relativi alle certificazioni d’idoneità acquisite. Di norma, il richiamo è alla certificazione statunitense denominata FDA (acronimo di Food and Drug Administration). Questa assicura che, i materiali che compongono il prodotto in questione, soddisfino pienamente le condizioni di igiene e sicurezza, ritenute indispensabili a garantire la salute di uomini e animali. Uno degli accorgimenti che permette il rilascio di questa, o di altre garanzie, è l’utilizzo di materiali alternativi al PVC (sostanza termoplastica, ampiamente adoperata in diversi settori di consumo, ma sconsigliata in campo alimentare).

Per la fabbricazione delle parti interne degli zaini termici, uno dei materiali più adoperati risulta essere, ad esempio, il PEVA. Si tratta di un vinile molto simile al PVC per quanto riguarda la versatilità d’impiego, ma in grado di risultare più sicuro in quanto privo di cloruro. Il PEVA ha un ottimo potere isolante: la temperatura interna si mantiene quindi costante, mentre si evita la formazione di condensa, che potrebbe inficiare la corretta conservazione di cibo e bibite.

I materiali

A proposito dei materiali, è importante che il rivestimento esterno dello zaino termico sia particolarmente robusto e duraturo. In tal modo, il prodotto potrà garantire sia una elevata resistenza agli urti ed alle sollecitazioni che, naturalmente, nei confronti delle intemperie climatiche e degli eccessi atmosferici (come afa e calura) che si potranno incontrare durante i vari spostamenti. Per gli stessi motivi, il materiale esterno dovrà essere anche, completamente o in buona parte, impermeabile. Unitamente alla resa, i materiali impiegati devono garantire una certa leggerezza: elemento indispensabile per un oggetto che deve essere tenuto sulle spalle per la maggior parte del tempo e che, oltretutto, si porta con sé proprio affinché sia riempito “il più possibile” dal peso di ciò che può contenere.

Di conseguenza, le composizioni più utilizzate per i rivestimenti esterni, sono date da poliestere e nylon. Un mix tecnico che favorisce l’evaporazione del sudore corporeo e consente di beneficiare di un alto potere traspirante.

Comfort e praticità

Insieme alla traspirazione, il materiale delle spalline deve presentare anche un certo grado di imbottitura. Un espediente tanto semplice quanto efficace, per aumentare il comfort dello zaino e far sentire il suo ingombro il meno possibile. Del resto, anche i materiali più tecnici, non servono a molto se non sono tali da fornire una praticità d’uso ottimale. Praticità che è data anche, nella maggior parte delle collezioni, da un sistema a tasche “intelligenti”.

Sulla maggior parte degli zaini termici, oltre alla tasca principale, è infatti possibile riscontrare la presenza di scomparti (più o meno numerosi a seconda del particolare modello) che suggeriscono i più diversi impieghi, sempre con il fine di massimizzare la funzionalità del prodotto.

Generalmente, nelle zone laterali trovano posto le retine porta bevande mentre, nella parte superiore o in quella frontale, è possibile rilevare dei comodi taschini, volti a contenere caricatori, power bank o altri oggetti dalle dimensioni ridotte. Per facilitarne l’impiego, allo smartphone è invece solitamente dedicato un vano cucito al di sopra delle spalline.

Prodotti migliori

Tra le migliori collezioni di zaini termici da campeggio troviamo quelle di Tourit, Campingaz, Lifewit, Neekfox, Apollo Walker ed Eono by Amazon.

Si tratta di prodotti dalle linee sinuose e versatili, che si adattano anche a numerosi impieghi di vita quotidiana, mentre assicurano le più elevate prestazioni termiche. La capienza di uno zaino è stimata in media tra i 20 ed i 30 litri. E’ bene dire che questi modelli garantiscono anche il minimo ingombro all’interno dei bagagli, dal momento che, il design compatto e super flessibile, consente di ripiegarli completamente una volta svuotati.

I prezzi sono compresi in genere tra i 20 ed i 60 euro circa. Ma possono cambiare, in modo anche significativo, in base a quelle che sono le specifiche peculiarità del prodotto, la sua capienza effettiva e la presenza di eventuali dotazioni accessorie. Si tratta, inoltre, di costi che per natura possono subire modifiche di entità variabile nel corso del tempo. Per tutte queste ragioni è sempre raccomandato di verificare, con la massima cura, le informazioni relative ai prezzi che sono riportate sui siti ufficiali dei marchi produttori.

Laureata in Marketing e Comunicazione, ho avuto diverse esperienze professionali in campo pubblicitario. Amo leggere e scrivere da sempre interessandomi di vari ambiti; in particolare moda, benessere, design e tecnologia. Scrivo anche poesie, alcune delle quali pubblicate in volumi antologici.

Back to top
menu
Attrezzatura Campeggio